News - Cosa si intende quando si parla di "bassa motilità degli spermatozoi" o astenozoospermia

Cosa si intende quando si parla di "bassa motilità degli spermatozoi" o astenozoospermia
23-11-2021
Quando la diagnosi del tuo medico è “bassa motilità degli spermatozoi” sappi che questo non è un freno a mano tirato verso lungo la strada che porta alla paternità. Questa diagnosi è piuttosto comune e riguarda la capacità del liquido spermatico di raggiungere le tube di Falloppio della partner, dove l'ovulo della donna è in attesa di essere fecondato.
 
Uno studio del Journal of Reproductive Systems ha rilevato che fino all'81% degli uomini con problemi di fertilità aveva problemi di motilità.
 
Come si arriva ad una diagnosi di bassa motilità degli spermatozoi?
 
Rivolgiti ad un urologo, solo attraverso una visita specialistica potrai accertarti se hai un problema di fertilità, alcuni passaggi fondamentali:
 
  1. Colloquio preliminare per anamnesi familiare
  2. Visita medica generica
  3. Analisi del sangue
  4. Spermiogramma
Attraverso lo spermiogramma, il liquido seminale viene esaminato al microscopio in un laboratorio, valutando la tutte le caratteristiche tra cui la conta spermatica e la sua motilità. Più basso è il numero, minori sono le possibilità di concepimento.
 
Bassa motilità degli spermatozoi? Cosa fare?
 
La bassa motilità degli spermatozoi può essere causata da qualcosa chiamato varicocele, essenzialmente una vena varicosa nei testicoli. In tal caso, è possibile eseguire una procedura per rimuovere la vena, sperando che gli spermatozoi possano fluire liberamente e migliorare la conta dello sperma e consentire per il concepimento in maniera naturale. Gli studi dimostrano che questa procedura ha alte percentuali di successo, sebbene non sia la soluzione per tutti.
 
Spesso può accadere che cambiamenti nello stile di vita siano sufficienti ad aumentare la motilità degli spermatozoi. Alcuni consigli:
 
Riduci il consumo di alcol: gli scienziati hanno scoperto un legame tra il consumo di alcol e la qualità dello sperma, inclusa la motilità. È stato riscontrato che la qualità dello sperma di alcuni uomini migliora in appena tre mesi dopo aver smesso di assumere alcolici.
 
Smetti di usare gli steroidi o il testosterone: se stai assumendo steroidi e/o anabolizzanti, ti consigliamo di parlare con il medico che te li ha prescritti perchè probabilmente stanno ostacolando i tuoi piani verso la paternità.
 
Essere normopeso: il peso forma è strettamente correlato alla corretta alimentazione e all’attività fisica. Per tendere a un corretto stile di vita suggeriamo di concordare con il medico alcuni esercizi fisici e cambiamenti nella dieta che potrebbero fare la differenza per la tua fertilità.
 
Evita la vasca idromassaggio e l’intimo stretto: ai testicoli piace essere "un po 'più freschi" rispetto al resto del corpo. Quando sono surriscaldati, possono davvero influire sulla qualità del tuo liquido spermatico.
 
Se i cambiamenti nello stile di vita non funzionano e non ci sono varicoceli apparenti, sono disponibili altri trattamenti:
 
  1. Inseminazione intrauterina (IUI): quando un endocrinologo riproduttivo trasferisce lo sperma nell'utero della partner per aumentare le possibilità di fecondazione.
  2. Fecondazione in vitro (FIVET): quando in laboratorio lo sperma feconda l'ovulo, successivamente l'embrione risultante viene trasferito nell'utero della donna.
  3. Iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi (ICSI): un'altra procedura di fecondazione in vitro, in cui una singola cellula spermatica viene iniettata direttamente nell'ovulo.
Per concludere
 
Avere una bassa motilità degli spermatozoi può essere un duro colpo, ma presso il Centro di Fecondazione Assistita di Napoli troverai professionisti con più di 40 anni di esperienza nel settore della fertilità che sapranno consigliarti e guidarti verso il tuo sogno di famiglia.