fbpx
Che cos’è la teratozoospermia?


Con teratozoospermia si intende un’alterazione del liquido seminale, che produce spermatozoi con una morfologia anomala come ad esempio atipicità nella forma della testa, corpo e coda oppure presenza di spermatozoi immaturi. Vien da sé che questo tipo di anomalia è forte causa di sterilità maschile, in quanto spermatozoi con morfologia estremamente compromessa potrebbero non essere in grado di raggiungere e fecondare un ovocita.



Le cause della teratozoospermia sono molto varie e alcune ancora sconosciute, tra quelle note si ricordano le alterazioni genetiche, chemioterapia e radioterapia, traumi, abuso di alcol e tabacco, infezioni seminali e orchite, abitudini errate come cattiva alimentazione o uso di indumenti stretti. Anche il diabete mellito potrebbe causare un’alterazione nella normale produzione degli spermatozoi nel testicolo, infatti la presenza di questa patologia è un elemento da tenere conto quando si decide di avere un figlio. In alcuni di questi casi la teratozoospermia è reversibile: è necessario correggere le cattive abitudini oppure curare le eventuali infezioni per ripristinare la normale morfologia del seme. Cosa fare se si sospetta un’infertilità maschile


Se i bambini non arrivano è necessario sottoporsi entrambi ad alcuni esami. L’uomo si affiderà al proprio andrologo, il quale gli consiglierà un primo esame specifico del liquido seminale, chiamato spermiogramma. Questo tipo di esame permette di analizzare un campione di liquido seminale, osservando una serie di caratteristiche come la viscosità, il volume, la motilità e la vitalità, il numero e la morfologia. Una volta ottenuti i risultati dello spermiogramma il medico specialista indicherà la terapia giusta per correggere l’alterazione del liquido seminale, andando a colpire il fattore scatenante laddove sia riconoscibile.



C’è la possibilità che sebbene la diagnosi sia corretta e si siano svolte le cure adeguate, lo spermiogramma continui a presentare un elevato numero di spermatozoi con forme anomale. In questi casi, se si desidera una gravidanza, la PMA (Procreazione Medicalmente Assistita) può essere d’aiuto per la coppia. Infatti, il centro di fertilità assistita analizzerà la situazione di entrambi e valuterà- a seconda dei casi- il percorso da seguire. Ad ogni modo, è da sottolineare che la teratozoospermia non sembra essere connessa alla trasmissione di anomalie genetiche.

Condividi

Altri
articoli

×